pièdimosca edizioni

Tag: le cose inutili

Arcipelago libri | Le cose inutili di Carlo Sperduti

Arcipelago Libri, seconda puntata. L’inchiesta narrativa condotta da Carlo Floris incentrata sul romanzo Le cose inutili di Carlo Sperduti, pubblicato dalla casa editrice umbra pièdimosca in questo 2020. L’autore risponde alle domande di Sara Picchiarelli. All’intervista segue la lettura di due brani realizzata da: Michele Bandini, Valentina Testa e Fabio Furiosi.

Per l’inchiesta poetica, Maria Borio conversa con Umberto Piersanti, una delle figure più importanti della letteratura italiana contemporanea, trattando argomenti come il lessico del poeta, natura e memoria, riflessioni sul suo ultimo libro, edito da La nave di Teseo, Campi d’ostinato amore.

La musica è realizzata dal Maestro Sandro Lazzeri, con i brani per chitarra tratti da Eight discernments di Andrew York (WalkingSnowflight Sherry’s waltz), su cui il musicista sardo sta lavorando per registrare il suo ultimo cd.

 

Ascolta la puntata nel sito di Arcipelago Libri


Vivoumbria.it | Presentazione di Le cose inutili

PERUGIA – Quando Vlado Merletti ricompare al Baranoia, dopo un lustro di assenza e un divorzio mal digerito, non tutto è rimasto immutato… Parte da qui “Le cose inutili”, il romanzo di Carlo Sperduti (pièdimosca edizioni) che verrà presentato venerdì 2 ottobre alle 18 all’Osteria Il Gufo di via della Viola, a Perugia.

(altro…)


Distanza | racconto di Carlo Sperduti

Questo racconto fa parte della raccolta inedita Esterni

 

Come soldati in trincea dimentichi del contesto, spuntano eretti, notturni, dei corpi. Su un lato del ponte, tra la quarta e la quinta arcata, rimangono immobili, esposti ai colpi di un nemico invisibile: questi logicamente li abbatte, benché non esista e non esista una guerra.

Ottanta metri ed è tutto un tuffarsi acrobatico: li chiamano suicidi. Corpi d’ignoti si ammassano nel letto del Tessino assetato; a volte la pioggia li agucchia, inconcludente e viziata: annoiata dall’eterno giocare.

In prima luce, ogni mattino, dal paese vengono a prenderli e li fanno sparire. Debolezza presunta, segreto da non dare a vedere.

Quelli, però, non intendono recarsi a morte.

C’è un momento di spazio, noto soltanto al resto del mondo, che esiste di un’esistenza contraffatta e lunare.

Tentati da un’alta esperienza i forestieri vi giungono al buio. Qui realizzano il sogno dei sogni: arrivare alle stelle e poterle davvero guardare. Si trovano allora perduti di fronte a inferni d’idrogeno ed elio e subito invertono il sogno, perché ora è la Terra a distanza incolmabile dallo spavento siderale.

Si spediscono quindi all’ingiù, lettere commendatizie a una geometria smarrita, ma non trovano protezione.

Si disfano, vittime meteoritiche di un implacato impattare.

 

Carlo Sperduti


L’Eco del Nulla – recensione di Le cose inutili di Diletta Crudeli

L’anarchia delle cose

Su Le cose inutili di Carlo Sperduti tra Campari e gamberetti ribelli

 

Le cose inutili di Carlo Sperduti è una storia che ben si inserisce nella migliore e assai surreale tradizione sperdutiana, capace di architettare, in poco più di un centinaio di pagine, fraintendimenti, paradossi ed elucubrazioni – ovviamente, inutili. Il romanzo, pubblicato per la prima volta nel 2015 per la casa editrice CaratteriMobili, è uscito questa primavera per la giovane pièdimosca, con alcune correzioni e lo slittamento temporale delle vicende narrate (adesso la narrazione ha inizio proprio nel 2015). È divertente notare, ma con Sperduti raramente qualcosa non lo è, che i cinque anni che separano le due edizioni potrebbero benissimo essere quelli vissuti allo sbando dal protagonista del libro, il tuttologo, milionario e ubriacone Vlado Merletti.

(altro…)


Paper moon – l’oroscopo letterario di maggio consiglia Le cose inutili per i Gemelli

Gemelli (21 maggio // 21 giugno)
Come il mese scorso, il mio suggerimento è quello di non concentrarvi troppo su voi stessi, di allontanare i diari su cui scrivereste soltanto piani e progetti che al momento tenderebbero a ingigantirsi, invadendo la vostra casa, fagocitando il vicinato. Potete leggere degli appunti strambi però, diari impossibili, i taccuini del protagonista del romanzo di Carlo SperdutiLe cose inutili, potrebbero andare. La realtà, e gli oggetti, riservano sorprese anche ai più tenaci.

 

 

 

 

(altro…)


L’eco del nulla | 10 libri usciti in tempi di pandemia

Una lista di titoli bloccati dal coronavirus, da leggere e acquistare per il bene della filiera

Con il nuovo decreto del 10 aprile firmato dal Presidente Conte, si prevedeva questa settimana la progressiva riapertura di alcune attività commerciali fra cui le librerie, riconosciute come di «prima necessità» nel testo del decreto. Le legittime perplessità dei librai sull’assenza di tutele sanitarie ed economiche sono state raccolte dall’appello pubblicato su minima&moralia. Per questi e altri motivi, molte librerie hanno deciso di non riaprire. Allora, mentre il settore cerca una via per riorganizzarsi, la nostra redazione ha selezionato alcuni validi titoli di case editrici indipendenti usciti poco prima o durante l’emergenza Covid-19, e che stanno soffrendo l’assenza di distribuzione e di presentazioni. Abbiamo privilegiato gli editori che hanno aderito alle iniziative a sostegno della filiera, coinvolgendo anche librerie e distributori: